Sicurambiente

consulenza al servizio dell'ambiente

consulenza ambientale & sicurezza sul lavoro

 supporto e assistenza ai fini dell'adeguamento normativo in materia di ambiente e sicurezza sul lavoro 

al servizio di imprese, istituti, enti pubblici e privati

Gestione rifiuti

 scopri il nostro servizio di consulenza

  1. quadro normativo di riferimento
  2. soggetti obbligati
  3. adempimenti
  4. sanzioni

 

1° sezione: normativa di riferimento (elenco leggi in ordine cronologico):

Normativa nazionale

  • D.M. 05/02/1998
  • D. Lgs. n.209 del 24/06/2003
  • Parte Quarta del D.Lgs. n.152 del 03/04/2006 (Testo Unico Ambientale)
  • D.M. n. 186 del 05/04/2006
  • D.M. n.4 dell’08/04/2008
  • D.M. n.65 dell’08/03/2010
  • D. Lgs. n.205 del 03/12/2010
  • D.M. n.52 del 18/02/2011

Normativa regionale

  • DGR Abruzzo n.2606 del 02/10/1998
  • L.R. Abruzzo n.45 del 19/12/2007
  • DGR Abruzzo n.790 del 03/08/2007
  • DGR Abruzzo n.465 del 26/05/2008
  • DGR Abruzzo n.629 del 09/07/2008
  • L.R. Abruzzo n.36 del 21/10/2013

 

2° sezione: soggetti obbligati

  • soggetti produttori di rifiuti speciali pericolosi / non pericolosi derivanti da attività industriali/artigianali
  • trasportatori dei propri rifiuti speciali non pericolosi e dei rifiuti speciali pericolosi fino ad un quantitativo massimo di 30 kg/litri al giorno;
  • trasportatori in conto terzi di rifiuti speciali pericolosi / non pericolosi;
  • impianti di recupero / smaltimento di rifiuti speciali pericolosi / non pericolosi.

 

3° sezione: adempimenti

  • gestione documentale relativa ai rifiuti prodotti/trasportati/recuperati mediante compilazione dei registri di carico/scarico e dei formulari identificazione del rifiuto (FIR);
  • effettuazione della dichiarazione annuale MUD;
  • adeguamento al sistema di tracciabilità dei rifiuti SISTRI;
  • richiesta di autorizzazione al trasporto dei rifiuti speciali pericolosi / non pericolosi nella specifica categoria dell’Albo Gestori Ambientali;
  • domanda di autorizzazione per gli impianti di recupero / smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi / non pericolosi.

 

4° sezione: sanzioni

sono previste sanzioni penali e amministrative per chiunque:

  • non adempia all’obbligo della tenuta dei registri di carico/scarico e dei FIR;
  • non effettui la comunicazione annuale MUD entro i termini previsti di legge.
  • effettui attività di raccolta, trasporto, recupero e smaltimento dei rifiuti in mancanza dell’autorizzazione.

 

  

scopri il nostro servizio di consulenza